In evidenza

Matera, 'Gli strumenti di A.D.R. nel diritto positivo e vivente'

MATERA - Il prossimo 12 Gennaio, alle ore 17.30, presso la libreria Di Giulio a Matera (Via Dante Alighieri 61) si terrà l’incontro “Gli ...

martedì 3 maggio 2016

A Lecce seminario su Falcone e Borsellino


Prenderà spunto dal testo teatrale “Falcone e Borsellino. Storia di un dialogo”, scritto da Maria Francesca Mariano, Magistrato della Corte di Assise di Lecce, il seminario omonimo in programma il prossimo giovedì 5 maggio 2016 alle ore 14.30 nell’aula magna della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università del Salento (campus Ecotekne, Lecce).
Al seminario, organizzato nell’ambito del corso di Procedura penale del professor Rossano Adorno, prenderà parte anche il Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo Franco Roberti.


Dopo i saluti del Rettore Vincenzo Zara, del Preside della Facoltà di Giurisprudenza Giancarlo Vallone, del Direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche Manolita Francesca e degli studenti organizzatori Valerio Merola e Vittoria Scarpa, il seminario sarà introdotto dallo stesso professor Adorno. Interverranno quindi il Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo Franco Roberti, il Sostituto Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo Francesco Mandoi, il Procuratore Distrettuale Antimafia di Lecce Cataldo Motta, l’autrice Maria Francesca Mariano, Magistrato della Corte di Assise di Lecce, e don Antonio Coluccia, sacerdote impegnato contro la criminalità organizzata.

Il testo teatrale “Falcone e Borsellino. Storia di un dialogo” ricostruisce tre momenti diversi della vita dei due magistrati antimafia, amici nella vita e colleghi nel lavoro. Il soggiorno forzato del 1985, all’Asinara, con il compito di scrivere la storica sentenza del maxi-processo; il ritrovo nella casa palermitana di Falcone, nel 1989, poco dopo il fallito attentato dell’Addaura; e il giorno dell’attentato di Paolo Borsellino, in via d’Amelio, nel 1992, sono tre dei momenti nevralgici scelti per narrarne la storia comune.

Nessun commento:

Posta un commento